Cari Scout combattere l’omofobia non è una scelta, ma è un dovere

Lettera aperta inviataci da Valerio Colomasi di Roma, 15 giugno 2011

Dopo una prolungata riflessione e molti ripensamenti mi sono convinto a scrivere questa lettera aperta agli scout italiani perché ritengo che in alcuni momenti storici il silenzio e l’ignavia smettono di essere neutralità e diventano complicità.
In particolare mi voglio rivolgere alla mia associazione, l’AGESCI, che come è noto è un’associazione scout cattolica. Come scout AGESCI noi siamo chiamati alla testimonianza dei valori scout e dei valori cristiani nel mondo.

Leggi tutto…

Annunci

Un pensiero su “Cari Scout combattere l’omofobia non è una scelta, ma è un dovere

  1. anche se già conosco le posizioni dei capi della chiesa, leggere le affermazioni come quelle riportate in questo articolo mi scandalizza sempre. NON SI DEVE MAI tenere conto delle preferenze sessuali, non sono quelle che fanno una brava o una cattiva persona. Come cavolo si può far smettere di dire queste idiozie?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...