Mons Tomasi sui gay basta ipocrisia! Il Vaticano, in sede ONU, ancora una volta non prende le distanze dall’omofobia.

Mons Tomasi si converta. Ricordi che Gesù non parla mai di omosessualità, mentre parla spesso di ipocrisia

Lettera aperta di Gianni Geraci, portavoce del Guado (Gruppo di riflessione e di ricerca su Fede e omosessualità) di Milano del 24  marzo 2011

Quando, ieri sera, ho letto il comunicato stampa che gli amici del gruppo Nuova Proposta hanno stilato per commentare le dichiarazioni da lei fatte il 22 Marzo scorso in occasione della sedicesima sessione dello Human Rights Council, debbo confessarle di aver fatto una certa fatica a cogliere il senso di quello che lei aveva detto.

Leggi tutto…

.

Il Vaticano, in sede ONU, ancora una volta non prende le distanze dall’omofobia. Perché?

Comunicato di Nuova Proposta di Roma del 23 marzo 2011

Noi di "Nuova Proposta, donne e uomini omosessuali cristiani", rimaniamo ancora una volta sgomenti nel leggere oggi l‘intervento di monsignor Saverio Tomasi, rappresentante della Santa Sede presso le Nazioni Unite, in occasione della sedicesima sessione dello Human Rights Council tenutasi ieri, 22 marzo 2011, sul tema dell’omofobia, in cui afferma che: "Gli Stati possono, e devono, regolare i comportamenti, inclusi vari comportamenti sessuali.
In tutto il mondo c’è consenso nelle società che alcuni tipi di comportamenti sessuali devono essere proibiti per legge. Pedofilia e incesto sono due esempi".

Leggi tutto…

2 pensieri su “Mons Tomasi sui gay basta ipocrisia! Il Vaticano, in sede ONU, ancora una volta non prende le distanze dall’omofobia.

  1. Le parole del nunzio apostolico mons. Tomasi sono l’eclissi della ragione, in quanto vanno contro ogni ragionevolezza. Affermare che l’omofobia non possa essere stigmatizzata/perseguitata “in nessuna ragione” equivale a propagandare alcune forme odiose di intolleranza e astio nei confronti di chi vive “diversamente”. Io mi aspetto che ritratti scusandosi, ciò che ha detto è gravissimo e non può essere tollerato IN NESSUN CASO, questa volta è proprio il caso di dirlo.

  2. sono daccordissimo! Mons Tommasi, con le sue parole assurde contribuisce ancora di più -insieme alle “gerarchie” della Chiesa- all’omofobia! Aveva ragione il Cardinale Martinia quando diceva “.. avevo grandi speranze sulla Chiesa, … ma a 75 anni mi ritrovo a pregare per la Chiesa”, purtroppo la gerarchia non solo ha distrutto il Concilio Vaticano II, ma ha avuto la capacità di riportare la Chiesa ai tempi del medioevo! ci vorrebbero molti più religiosi come il cardinale Martini, don Gallo, don De Paolis e le stesse suore americante della leadresheap, in grado oltretutto di bloccare questa sete di potere di questi prelati e di questa loro assurda pretesa di possedere solo loro la verità!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...