Cammini in corso… Mentre a Genova una parrocchia presenta il suo gruppo di cristiani omosessuali nella Diocesi di Crema parte la pastorale per gli omosessuali

88-7016-723-hires

La presentazione del gruppo Bethel alla comunità parrocchiale di San Giovanni Bosco e San Gaetano di Genova  è «un momento pubblico e il tentativo di riflettere insieme – dice il parroco  don Piero Borelli – Il gruppo è nato un paio d’anni fa, in occasione del Gay Pride. Una riflessione di gruppo iniziata due anni fa».

Una provocazione? «No, semplicemente la testimonianza su quello che queste persone stanno facendo con molta tranquillità, senza voler strafare. Perché Dio ama tutti e non condanna a priori, questa è la convinzione da cui siamo partiti, a seguito della richiesta di una commissione culturale della parrocchia».

E così anche a Genova, dopo Padova, Catania, Palermo, Catania e Bologna, una parrocchia diventa luogo di accoglienza e di cammino per un gruppo di cristiani omosessuali.

Mentre a Crema, in una breve intervista concessa a gionata.org, mons don Franco Mandonico, responsabile diocesano della pastorale familiare e referente della pastorale per le persone omosessuali diocesana, interrogato sul perchè la Diocesi di Crema abbia deciso di iniziare, come nelle diocesi di Torino, Cremona e Parma, questa pastorale ricorda che «Ciò che mi sembra importante è cercare di vivere secondo lo stile del Vangelo e dal Vangelo è chiaro che Gesù ha incontrato tutti, si è lasciato avvicinare, toccare …  Siamo arrivati adesso perché è più possibile parlarne con serenità e soprattutto perché so di persone omosessuali che hanno sofferto e vogliono vivere la loro condizione nella pace» e «quanto più saremo autentici e secondo lo stile del Vangelo, riusciremo a chiamare le cose con il proprio nome sperimenteremo condivisione».

Così, con semplicità, due nuove esperienze di accoglienza sono in corso nella chiesa cattolica.

Una parrocchia di Genova presenta pubblicamente il cammino del gruppo di credenti omosessuali che accoglieArticolo di Bruno Viani tratto da Il Secolo XIX del 12 Marzo 2011, pag.22

Si professano credenti (non necessariamente di fede cattolica) e omosessuali. E una parrocchia di Sampierdarena (di Genova ndr) affidata a un salesiano li ospita ogni mese per un incontro di preghiera.
Ieri, dopo due anni, don Pietro Borelli ha rotto il silenzio e li ha presentati alla sua comunità, dedicando al tema “omosessualità e fede” un incontro pubblico al centro culturale “Il tempietto”.

Leggi tutto…

‘Chiamare le cose con il proprio nome’. La Diocesi di Crema e la pastorale per l’accoglienza delle persone omosessuali

Articolo di Silvia Lanzi, volontaria del progetto gionata, del 15 marzo 2011

La notizia è di quelle che sbalordiscono parecchio – in senso buono, ovviamente. Soprattutto me che, essendo di Crema, ne sono toccata in prima persona.
Come si è dato conto qualche tempo fa, infatti, la diocesi cremasca ha inaugurato una pastorale per gli omosessuali. Finalmente!

Leggi tutto…

Annunci

2 pensieri su “Cammini in corso… Mentre a Genova una parrocchia presenta il suo gruppo di cristiani omosessuali nella Diocesi di Crema parte la pastorale per gli omosessuali

  1. Mi sembra giusto ringraziare la giovane scrittrice Silvia Lanzi per il suo grande contributo come volontaria di Gionata.Le sue riflessione intelligenti e piene di spunti di riflessione,dialogo e confronto e le sue traduzioni contribuiscono insieme agli altri volontari a fare di Gionata un bellissimo sito.Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...