La verità soffre, ma non muore. Le persone omosessuali e l’incrollabile tenacia di Santa Teresa

Riflessioni tratte da cristianosgays.com (Spagna) del 16 ottobre 2010, liberamente tradotte da Graziana Colamussi

Il giorno 15 Ottobre la Chiesa cattolica celebra la memoria di Teresa di Gesù. Una donna che fu definita dal nunzio del papa del momento come “femmina inquieta e vagabonda.., che inventa cattive dottrine …, insegnando come una maestra contro ciò che San Paolo disse, comandando che le donne non insegnassero”, e che quattro secoli più tardi un Papa nominerà dottoressa della Chiesa.
Questi sono i paradossi della storia della Chiesa, della nostra Chiesa cattolica.

Leggi tutto…

Annunci

Un pensiero su “La verità soffre, ma non muore. Le persone omosessuali e l’incrollabile tenacia di Santa Teresa

  1. La Chiesa che si rinnova,nonostante tutto. L’esempio di Santa Teresa d’Avila,proclamata dottore della Chiesa ,ma prima, fonte di “scandalo” per il legato papale,ci fa riflettere molto. Purtroppo le persone che hanno precorso i tempi non sono state mai trattate bene e di esempi di Santi e di Uomini e Donne eccezionali e’piena la Storia della Chiesa,non solo,ma della intera umanita’. Non e’ un caso che de Lubac ,per esempio, fosse stato messo “all’angolo” onun primo tempo e poi nominato Cardinale,da quella stessa Chiesa che non lo ha compreso e non e’ questo l’ultimo di un elenco di persone incomprese. Del resto anche Cristo non fu compreso dai suoi e gli stessi discepoli non poche volte hanno rinunciato a comprenderlo perche’ non erano pronti . Questi esempi ci fanno,a mio vedere ,ben sperare . Del resto la storia stessa di questi giorni ci fa pensare molto: siamo di fronte ad un mutamento che non avremmo mai previsto e i cui risultati ci sono ignoti. A noi Cristiani ci e’ chiesto di essere pronti sempre,sempre disponibili a rimetterci in gioco.Poche sono le cose immutabili ,molte quelle che mutano anche senza che noi ce ne accorgiamo. Per questo io ,nonostante la mia ancestrale paura dei cambiamenti (e forse tutti noi abbiamo di queste paure), cerco con fatica di mettermi in ascolto. Non sempre ci riesco e faccio un passo avanti e due indietro forse,ma arriva il momento in cui si cammina e si va avanti quasi senza avvertirlo; in un attimo ci troviamo inaspettatamente a “saltare il fosso”. Anche questo ,io credo, sia lo Spirito che soffia dove vuole e quando vuole e quando soffa trascina e porta via tutte le nostre scorie. Pier

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...