Zenzero e basilico. Vite lontane che s’incontrano in Veglia

testimonianzeLettera-testimonianza inviata da Gionata
.
Gentile Anne (ndr la pastora Anne Zell ha presieduto il culto per le vittime dell’omofobia tenutosi nella chiesa Valdese di Milano il 17 maggio 2009), mi permetto di darti del tu, in punta di piedi, come si fa con le stelle nelle notti d´agosto.
Mi chiamo Gionata, ho 26 anni, e questa mattina ho preso parte con un´amica al vostro culto, in occasione della giornata mondiale contro l´omofobia. Poi sono tornato a casa, in Vespa.

Leggi tutto…

Un pensiero su “Zenzero e basilico. Vite lontane che s’incontrano in Veglia

  1. Caro Gionata,è bellissima questa lettera che hai scritto ad Anne e che hai donato a tutte e tutti noi.Grazie per avermi comunicato la tua sensazione di felicità nell’aver condiviso la veglia per le vittime dell’omofobia con altre persone aperte all’Amore. Chi è felice farà felice anche gli altri,ha scritto un’altra Anne.L’adolescente ebrea Anne Frank nel suo diario che nel tempo dell’odio aggiunse: continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo.Ogni bimbo che lavora sfruttato,ogni adolescente vittima di violenza,ogni donna e ogni uomo discriminato perché omosessuale,nero,indios,povero,malato,disabile,fragile,di diversa fede e nazionalità è anche Anne Frank.Un abbraccio grande Lavinia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...