L’Italia respinge i migranti in Libia, ad attenderli sfruttamento, violenza e torture

rassegna stampaArticolo di Francesco Viviano da Repubblica del 8 maggio 2009

"Li hanno mandati al massacro. Li uccideranno, uccideranno anche i loro bambini. Gli italiani non devono permettere tutto questo.
In Libia ci hanno torturate, picchiate, stuprate, trattate come schiave per mesi. Meglio finire in fondo al mare. Morire nel deserto. Ma in Libia no".

Leggi tutto…

Annunci

Un pensiero su “L’Italia respinge i migranti in Libia, ad attenderli sfruttamento, violenza e torture

  1. Padre Ernesto Balducci tanti anni fa scriveva che l’Europa voleva solo forza lavoro a basso costo con l’immigrazione e invece erano giunti da Africa,Asia e Sudamerica donne e uomini.E queste sorelle e fratelli vogliono e devono avere lavoro e rispetto.Il fatto che il governo abbia rimandato una nave indietro è gravissimo.La storia ci insegna che si inizia con il razzismo e si finisce con Auschwitz.Piena solidarietà alle donne e agli uomini africani rimandati in Libia.Che i bravi legislatori,i politici,gli intellettuali,le chiese e tanta gente si faccia sentire,protesti,ne scriva,ne parli sul lavoro,nelle scuole,per strada.Il silenzio rende complici e fino agli anni 60 eravamo noi italiani che emigravamo e spesso eravamo insultati in paesi europei più ricchi e chiamati in modo dispregiativo o assegnati ai lavori più pericolosi in miniere e fabbriche.Un abbraccio a tutte e tutti gli immigrati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...