Veglia con noi contro l’omofobia

 

 


.

“Paura, discriminazione, violenza, OMOFOBIA, ….anche tu puoi fare la differenza!… anche tu, insieme a noi, puoi dire BASTA!”.
Questo è il messaggio che i ragazzi e le ragazze del gruppo Ali d’aquila, gruppo omosessuali cristiani di Palermo, hanno voluto trasmettere con questo suggestivo video che vuol far riflettere sulle veglie per le vittime dell’omofobia che si terranno in tutt’Italia dall’11 al 17 maggio 2009.
Tante veglie ecumeniche per pregare e ricordare tutte le vittime della violenza dell’omofobia e per lanciare un messaggio forte alle nostre Chiese e alla nostra società.
Anche a Palermo cristiani provenienti da diverse chiese e fedi veglieranno insieme Domenica 17 maggio, alle ore 21, nella chiesa S. Francesco Saverio, in  Piazza S. Francesco Saverio, perchè “chi ha paura non è perfetto nell’amore” (I Giovanni 4,18) . E tu che fai? Non mancare!

Annunci

16 pensieri su “Veglia con noi contro l’omofobia

  1. ho appena terminato di vedere il vostro invito. Dire che è bellissimo è troppo poco: mi è piaciuto moltissimo. Spero che ci possa essere una continuità e possiate dare ai nostri gruppi (io sono l’animatore del gruppo LA GOCCIA di Cremona) altre testimonianze. Grazie e un ricordo ad invicem nella preghiera.
    don Goffredo Crema… GRUPPO LA GOCCIA.

    A tutti i mio più affettuoso saluto. Ciao.

  2. Molto bello e chiaro il messaggio del gruppo di Palermo e bella e piena di affetto la risposta di don Goffredo.Le cose possono cambiare in meglio.La speranza,la lotta pacifica intelligente e l’equilibrio tra il cuore e la ragione germogliano come le rose a maggio.Un abbraccio agli amici di Palermo e a don Goffredo.

  3. Grazie cari, grazie del vostro slancio. Mi commuove l’idea di tanto fermento nella mia città di origine. Lunedì 4 maggio nella pagina di liberi tutti de l’Unità troverete
    una citazione delle vostre iniziative. Un abbraccio forte, di cuore. delia vaccarello

  4. Anche quest’anno da Aosta a Palermo
    ci saremo per dire basta!
    Auguri al gruppo credenti siciliani!
    Vi sono vicino e grazie per l’emozionante video.

  5. In Friuli V. G. ahimé nessuna iniziativa di preghiera per il 17 maggio. Il mio ricordo sarà nell’Eucaristia della giornata; con il desiderio di farmi fermento per iniziative future. Grazie per il vostro impegno. Dio benedica!

  6. Carissimi sono una ragazza del gruppo di PALERMO. Grazie per l incoraggiamento soprattutto a Delia…ti aspettiamo!!In questi giorni stiamo pure facendo un giro delle parrocchie di Palermo per chiedere che affiggano la locandina della veglia nelle loro bacheche…poi vi racconteremo come è andata!!

  7. Ciao Cinzia,voi ragazze e ragazzi di Palermo e di tutto il sud siete l’avvenire e la speranza della meravigliosa parte d’Italia che un bel socialista romantico di nome Garibaldi liberò dal dominio borbonico e che si liberi ora dalla mafia e torni ad essere la terra meravigliosa che è,piena di ulivi e circondata dal mare e in cui nacquero tanti artisti e dove sia possibile trovare lavoro e progettare un futuro sereno.Goethe scrisse che è inutile viaggiare in Italia senza visitare la Sicilia.Un abbraccio grande.

  8. Ciao ragazzi/ragazze

    so che siete un gruppo appena nato, non poteva esserci un miglior battesimo per voi. Grazie per questo video commovente, grazie per il coraggio che ci trasmette.

    Rosa Salamone

  9. Scusate se scrivo ancora ma volevo dire ad Andrea che anche se in Friuli Venezia Giulia non ci saranno veglie io e molti altri penseremo a te e ti saremo vicini.Un abbraccio.Ciao Lavinia.

  10. Ciao ragazzi,
    anche io, come Cinzia, faccio farte del gruppo Ali d’Aquila; vi ringrazio tanto per tutte le vostre belle parole… per noi è importante sapere che nn siamo soli!…

    ciao da Francesco!

  11. Ciao ragazz*,

    anch’io, come Cinzia e Francesco, faccio parte del Gruppo “Ali d’Aquila” Omosessuali Cristiani di Palermo http://www.alidaquilapmo.altervista.org/portale/ ; voglio anch’io esprimere il mio grazie a tutti voi per l’apprezzamento e l’incoraggiamento, visto, come è stato già sottolineato, siamo un piccolo Gruppo nato da poco che stà muovendo i primi passi… Oggi (04 maggio 2009) sul giornale L’UNITA’ c’è un bellissimo articolo di Delia Vaccarello, scrittrice e giornalista palermitana 🙂 che pubblicizza le Veglie di Preghiera per ricordare le vittime dell’omofobia. Sottolineando il Sito di gionata.org e il nostro video realizzato dal nostro Fratello FRANCESCO per la Veglia che il nostro Gruppo “Ali d’Aquila” terrà a Palermo. Grazie ancora di cuore a tutti voi!!!

    Roberto (Ganimede)

  12. Propongo per il prossimo anno di fare un’unica veglia a Roma così saremo tantissimi come nel video-spot e così ci ……CONOSCIAMO anche ….che non fa male!!!saluti per tutti, tutte!

  13. Condivido la proposta di Cinzia di una grande veglia contro l’omofobia a Roma ma come romana vi suggerisco di chiedere e lottare pacificamente per ottenere una grande e significativa piazza come Piazza S.Giovanni o piazza Navona anche per un fatto di visibilità.Tra il Campidoglio e il Vaticano temo che non saremo ben accolti anche se la maggior parte dei romani sarà a favore della Veglia.Un abbraccio grande.

  14. se la fede non vince il peccato, sara` il peccato che distrugge la fede, il Signore quando viene accettato in un cuore puro ha il potere di liberarci da qualsiasi legame.

    Giovanni 8:31 Gesù allora disse a quei Giudei che avevano creduto in lui: «Se perseverate nella mia parola, siete veramente miei discepoli;
    Giovanni 8:32 conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».
    Giovanni 8:33 Essi gli risposero: «Noi siamo discendenti d’Abraamo, e non siamo mai stati schiavi di nessuno; come puoi tu dire: “Voi diverrete liberi”?»
    Giovanni 8:34 Gesù rispose loro: «In verità, in verità vi dico che chi commette il peccato è schiavo del peccato.
    Giovanni 8:35 Ora lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figlio vi dimora per sempre.
    Giovanni 8:36 Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi.
    Giovanni 8:37 So che siete discendenti d’Abraamo; ma cercate di uccidermi, perché la mia parola non penetra in voi.
    Giovanni 8:38 Io dico quel che ho visto presso il Padre mio; e voi pure fate le cose che avete udite dal padre vostro».
    Giovanni 8:39 Essi gli risposero: «Nostro padre è Abraamo». Gesù disse loro: «Se foste figli di Abraamo, fareste le opere di Abraamo

    sapete ogni giorno in preghiera chiedo al mio Signore di farmi vivere una vita spirituale e non carnale, e vi posso assicurare che il Signore ha il potere di liberarci da qualunque legame.

    il vero Cristiano non condanna il peccatore ma il peccato, in quanto esso disonora Dio io vi auguro di cuore che lo spirito Santo possa farvi grazia. che Dio vi benedica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...