Dall’11 al 17 maggio 2009 vegliamo in tutt’Italia contro l’omofobia. E tu che fai?

veglia2009Anche quest’anno cristiani provenienti da diverse confessioni e cammini di fede (cattolici, Valdesi, veterocattolici, metodisti, battisti, etc…), da lunedì 11 a domenica 17 maggio 2009, giornata mondiale per la lotta all’omofobia,  saranno in veglia in tante altre città italiane con i credenti omosessuali per pregare e ricordare tutte le vittime della violenza dell’omofobia.
Pregheremo insieme per lanciare un messaggio forte alle nostre Chiese e alla nostra società perchè “chi ha paura non è perfetto nell’amore” (I Giovanni 4,18) .

Leggi tutto…

Annunci

12 pensieri su “Dall’11 al 17 maggio 2009 vegliamo in tutt’Italia contro l’omofobia. E tu che fai?

  1. Spiritualmente mi unirò molto volentieri a questa veglia di preghiera il prossimo 17 maggio e, visto che sarà di domenica, la messa a cui parteciperò la offrirò per tutte le persone vittime dell’omofobia, ma anche per le persone omosessuali, affinchè possano vivere in pieno la loro affettività

  2. Come potrei pensare anche solo per un attimo di voler picchiare una persona solo perché è gay o lesbica?

    DIO ci insegna di amare il prossimo come noi stessi. Non sono mai per la violenza perché DIO ci insegna di porgere l’atra guancia. Non sono mai per la violenza perché io stessa non sono perfetta, nessuno è perfetto, solamente Gesù è senza peccato.

    Non bisogna però aggrappartsi ad atti di violenza subita per “sentirsi possessori di una licenza speciale che ci permette” di capovolgere, storpiare a proprio piaciamento quello che c’è scritta nella Bibbia. Non è DIO che deve cambiare le regole per accontentare le nostre fragilità, ma è l’uomo che dice di amare DIO che deve rispettare ed ubbidire le leggi del Nostro Signore.

    DIO non ci vuole fragili, peccaminosi; chi si aggrappa a DIO, può liberarsi di ogni peccato, di ogni sua fragilità, perché solo se si fa la volontà di DIO (e non la nostra) Egli può operare in noi e cambiarci completamente, rinnovandoci, rendendoci più forti, guarendoci da ogni nostro male, sia fisico che comportamentale. Se noi ci aggrappiamo a Lui, Egli ci renderà vittoriosi, saremmo tutti più simili a Lui, perchè con DIO ogni cosa è possibile.

    Non dobbiamo mettere limit al Nostro Signore perché ricordate, Lui è l’Alfa e l’Omega, il Primo e l’Ultimo, il Principo e la Fine. “Beati quelli che lavano le loro vesti per aver diritto all’Albero della Vita e per entrare per le porte della Città”.

    Lavare le proprie vesti non significa che DIO è immensamente buono quindi ci permette ogni cosa. Lavare le proprie vesti, significa togliere ogni macchia di peccato da noi stessi; come? Mettendo in prattica ciò che è scritto e non ciò che vogliamo fare per una nostra comodità o immaturità.

    Apocalisse 22:7
    “Ecco sto per venire. Beato chi custodisce le parole della profezia di questo libro”.

    Pace, un forte abbraccio a tutti voi,

    Sorella Giuly

  3. Non capisco come potete essere credente e gay allo stesso tempo!! La chiesa è molto chiara, omosessualità=demonio.
    La vostra mi sembra solo arroganza, volete avere tutto! L’omosessualità è un peccato, questa è una realtà incontrovertibile che non potrete mai modificare. Qualsiasi tentativo di cambiare questo è un aggressione a Cristo. Voi siete nemici di Dio!!!! Ricordatevi che il Papa è il rappresentante di Dio in terra, un pò di umiltà signori! Abbassate la cresta e ubbidite!
    Ovviamente voi siete troppo schiavi di satana per capire questa mail.
    Provo una grande pena per voi… spero che capirete e vi salverete dall’inferno!

  4. Cosa è il peccato? Peccare è quando un’istituzione o la Chiesa o una persona aggrediscono , accusano , additano gli altri , ritenendosi nel giusto. La Chiesa è capace di crocifiggere ancora una volta Cristo. Noi , cosa che dovresti fare anche te, ci inchiniamo al Signore . Nessun uomo , donna o istituzione puo’ interpretare il suo mistero.L’umiltà è chiedersi delle cose, magari avvicinandosi , a porre domande a chi non la pensa o è come noi. I gay hanno posto delle domande alla chiesa, ma la chiesa , quella che tu indendi e a cui forse appartieni, è corrotta, una Chiesa che vota contro i gay in sede ONU ed è contraria all’uso del preservativo per combattere l’AIDS. Noi non siamo cattolici, ma cristiani , cioè crediamo in Cristo . quindi, se il Papa non ci vuole, ti ricordo che noi non rivendichiamo affatto di appartenere alla comunità cattolica, ma a quella cristiana. Domenico

  5. Ciao Giux,tu hai detto la tua opinione,questa è la mia riguardo alle tue parole: con la misura con la quale giudicate sarete giudicati.Leggi i Vangeli,fratello e impara dall’unico Maestro Gesú di Nazareth.

  6. giux non capisco perchè ti scaldi tanto con i credenti omosessuali che fanno capo alla chiesa cattolica, visto che parli di una chiesa che personalmente non conosco.
    a quale chiesa appartieni, che dice che omosessualità=demonio? avete un papa a cui dover ubbidire? non rispettano il vostro libero arbitrio e la vostra natura nella tua chiesa?
    il nuovo o il vecchio testamento (sono grossolanamente le due parti in cui si divide la bibbia, un vecchio libro a cui noi cattolici facciamo riferimento, come tutti i cristiani del resto) non dicono nulla in proposito, né il catechismo della chiesa cattolica identifica un omosessuale con satana, ci mancherebbe, con tutti i sacerdoti omosessuali che ci sono sarebbe un controsenso, no? spero che tu esca al più presto da questa setta che mi sembra che tu frequenti e tu possa finalmente essere abbracciato e trovare te stesso in una chiesa cristiana, magari proprio in quella cattolica, se tu la conoscessi ne scopriresti delle belle!!
    sai, noi cattolici abbiamo la vocazione a seguire Cristo nella parola che ci ha dato e benedire la nostra vita grazie al suo sangue, con cui ci ha redento, quindi essendo noi stessi fino in fondo, rendendo giustizia alla nostra natura profonda, e il nostro papa è discendente di pietro e rappresenta Dio ma è un uomo ed è fallace come tutti ma questo è un discorso complesso da spiegare a chi non si è mai affacciato alla chiesa cattolica e al catechismo, ti lascio due link se mai ti interessasse avvicinartici:
    http://www.vatican.va/archive/catechism_it/index_it.htm
    e ovviamente:
    http://www.laparola.net/
    spero che tu ti converta e trovi il luogo giusto per la tua fede!

  7. “Setta” ma conosci realmente il significato del termine?
    La tua è la setta delle sette una delle più pericolose con l’esercito, e considerando le crociate ho detto tutto.
    A buon intelligente poche parole che in questo caso sono anche troppe.

  8. Purtroppo quello che dice il nostro Giux é quello che i vescovi della chiesa cattolica fanno intendere alla gente, ovvero che per gli omosessuali non c’è possibilità di salvezza. La tradizione cattolica, naturalmente, dice una cosa diversa: ovvero che esiste in Dio un progetto di salvezza su ciascuno di noi “ante previsa merita” e il Concilio di Trento dice che chi sostiene il contrario (ovvero che ci sono categorie di persone che sono apriori escluse dal progetto di salvezza di Dio) “ereticus sit”. Morale! Ogni tanto capita che i capi della Chiesa cattolica dicano qualcosa di poco cattolico. E quando fanno così è dovere del cattolico disobbedire “perinde ad cadaver”.

  9. @gianni
    della serie “mettiti d’accordo con te stesso e facci sapere”.
    certo che siamo stranini, eh.
    troppo lungo qui, un dì spero di conoscerti di persona.
    grazie del chiarimento, speravo di dare una scossettina, sai com’è.

  10. sono veramente, veramente angosciato nel prendere atto che nel 2009 esistano persone come giux che ragionino in questo modo. Quello che tu provi non è fede, ma fanatismo. Personalmente sono laico, e benchè abbia letto la Bibbia e numerosi libri in materia resto tale, e ma non penso di poter cambiare idea, ma provo grande stima per i messaggi lasciati da molti credenti; la situazione che mi è parsa innanzi è abbastanza chiara: molti hanno fede e giustamente ragionano con la propria testa, (per fortuna) pochi altri credono di avere fede, e ragionano con la testa di qualc’ un altro, come il nostro “amico” giux. Vorrei porgere solo una piccola domanda, senza volermi imbarcare in discorsi storico-filosofici troppo lunghi, cosa che per altro mi sembra abbastanza inutile, cercando di rimanere nell’ ambito di un discorso logico basato sulla fede… Dio è un essere perfetto, e questa mi sembra l’ affermazione base che ne dà una definizione, e ogni creautra e cosa che esiste su questa terra è da lui creata. Fin qui, non mi sembra che vi sia nessun intoppo. Ora, se veramente un Dio ha creato tutto, com’ è possibile che esistano delle persone gay, se Egli non lo volesse?!? Se Dio fosse perfetto non potrebbe commettere un errore così grossolano, a meno che Egli non voglia… O altrimenti dovremmo ammettere che il Suo volere non sia così perfetto e diretto come ci si aspetterebbe da un Dio.. giusto? Ora, la risposta che potrebbe saltare in mente a qualche altro fanatico sarebbe che “Satana”, o meglio Lucifero (che se non sbaglio ha un interessante derivazione etimologica, lux “luce” fero “portatore” …… e qui……) “c ha messo lo zampino”. Ma in quale passo del Vangelo c è scritto che Satana compie un gesto simile? ossia forvia le creature innocenti verso l omosessualità?? da nessuna parte, e allo stesso tempo da nessuna parte Gesù ha mai detto che l omosessualità sia un male. A parer mio, non seguite minimamente le parole di Speranza e Amore mandate da lui, ma seguite le parole inviatevi da un UOMO, perchè tale è il papa. Vorrei ricordarvi che non viene scelto per volontà divina tramite vaticini o strani magheggi con la luce, bensi da un gruppo di vescovi, UOMINI, che eleggono VOLONTARIAMENTE un UOMO. Inizia a ragionare con la tua testa caro amico, e cerca di farti una cultura. Scoprirai che molte delle affermazioni e dei dogmi su cui si poggia la chiesa non sono mai esistiti, e che piuttosto sono falsità basate su ciò che faceva comodo alla santa sede in quel determinato periodo storico; la chiesa di oggi non è certo paragonabile a quella di un tempo, ma poggia le sue radici su convinzioni folli e su ciò che è stato approvato nei secoli bui, e a quei tempi di santi ce n’ eran veramente pochi… per chiudere, vorrei fare una piccola affermazione che forse ti porterà a ragionare… Sai per quale motivo ai vescovi preti e chi più ne ha più ne metta è stato proibito il matrimonio? non a causa di qualcosa scritto sulla Bibbia, bensì per evitare di entrare in conflitto con l impero, a seguito della richiesta dei vescovi di lasciare in eredità ai propri figli le curie, creando un sistema di tipo feudale in seno alla chiesa e all impero stesso… pertanto si prese spunto dai monaci, e il resto della storia la conosciamo… preti oppressi nella loro intricata psicologia che si sfogano su bambini….

    scusate per l ultima frase, ma la verità va detto sempre fino in fondo.
    Un saluto e stima per chi riesce a credere rimanendo fedele alla propria testa, agli ideali e a ciò che veramente è stato detto

  11. Don Franco Barbero ha scritto una volta: «Dio non è la Fiat, Dio non produce pezzi difettosi». E anche se ci sono tanti cristiani che la pensano diversamente è un dato di fede che anche gli omosessuali, tutti gli omosessuali, ciascun omosessuale, è stato creato e voluto da Dio «a sua immagine e somiglianza».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...