Senza fissa dimora. Quando gay e lesbiche vengono rilegati nel confessionale

riflessioniRiflessioni tratte da cathogay del 22 novembre 2008, liberamente tradotte da Dino

In questo periodo dell’anno, la preoccupazione per le “persone senza fissa dimora” ritorna, e proprio ieri leggevo che se ne contavano ufficialmente più di 2.000 a Bruxelles. Una situazione davvero deplorevole, soprattutto all’avvicinarsi della grande operazione commerciale delle feste di fine anno.
Oserei dire che, in termini spirituali, è probabile che molti omosessuali cattolici si trovino in una situazione simile: che abbiano la sensazione di aver perso la loro casa spirituale o di non averla mai trovata.

Leggi tutto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...