Perché devo scegliere tra essere lesbica e l’amore verso Dio?

testimonianzeTestimonianza raccolta da Consuelo Terra tratta da rompiendoelsilencio , liberamente tradotta da Dino M.

Un fatto che sta mettendo a dura prova alcuni dei fondamenti della Chiesa cattolica, e forse anche la nostra società, è il rapporto delle persone omosessuali e lesbiche con la Chiesa.
Ma perché, ancora oggi, si chiede alle persone omosessuali di scegliere tra ciò che sono e la loro fede in Dio?
Questa è la testimonianza di Pamela, una lesbica e cattolica spagnola che dice “dopo tutto quello che ho vissuto, ora non mi sento di appartenere a nessuna religione, ma continuo a credere in Gesù. So che non sto commettendo peccato e che Egli mi ama così come sono.
Ho preso la strada giusta, quella di dire la verità, e la verità mi ha liberata” e “mi dispiace che non esista in tutto il mondo, o per lo meno io non ne sono a conoscenza, una congregazione o un gruppo che dica di credere in Cristo e che accetti tutte le persone, senza discriminarle se sono lesbiche, o nere, o povere, o per qualsiasi altra ragione”. Questa è la sua storia.

Leggi tutto…

Annunci

2 pensieri su “Perché devo scegliere tra essere lesbica e l’amore verso Dio?

  1. Condivido in pieno quello che dice questa ragazza spagnola: perchè in effetti dovrebbe scegliere tra la sua condizione e l’amnore verso Dio? ha trovato una compagna? benissimo! l’importante è che abbia trovato la sua serenità accanto a questa persona. Io sento in me due sentimenti contrastanti: di piacere quando leggo testimonianze come questa, una persona che ha avuto il coraggio di rivelare la sua identità (peraltro normalissima) e dall’altro una forte rabbia contro la Chiesa per come discrimina gli omosessuali: e quindi si arroga sempre il suo solito diritto di giudicare e puntare il dito!
    Spero veramente che cambi qualcosa dentro la Chiesa…

  2. Condivido la domanda e la scelta di Pamela.Nei Vangeli non vi è nulla contro l’omosessualità e quindi perchè i cristiani dovrebbero essere contro un amore che non nuoce a nessuno,che è innato e naturale?E invece la chiesa cattolica e altre fedi hanno creato tante sofferenze nelle lesbiche e nei gay,sofferenze che non sarebbero dovute esistere perché l’amore tra adulti e consenzienti è un bene.Se contorte motivazioni che nulla hanno a che fare con i Vangeli hanno portato la chiesa a condannare la sessualità,una espressione dell’amore omosessuale e eterosessuale ma non certo l’unica,eccetto che come dovere coniugale per generare,ci sarebbe bisogno di rivedere con onestà e razionalità questa idea dominante da parte del clero e dei suoi vertici.La castità va bene ma come scelta e non come imposizione.La negazione a gay e lesbiche di sentimenti e sessualità per tutta la vita è un crimine contro l’amore.Una chiesa che chiedesse perdono a gay e lesbiche per secoli di ingiustizie sarebbe una grande chiesa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...