Vi racconto le "Soho Masses" di Londra, le messe inclusive per i gay cattolici

pastorale glbtTestimonianza di Ventmauvais del 14 novembre 2008

A Londra, numerosi omosessuali cattolici, insieme ai loro genitori e ai loro amici avevano espresso alla diocesi cattolica di Westminster (Inghilterra) il loro desiderio di una cura pastorale specifica verso di loro.
Ecco perchè, nel 2007, la diocesi ha dato vita alle “Soho Masses” (le messe di Soho, dal nome del celebre quartiere gay di Londra), in cui lesbiche, gay, bisex e trans sono accolti con particolare favore.
Un’iniziativa che si svolge la 1a e la 3a domenica del mese nell’antica chiesa cattolica londinese di The Church of Our Lady of the Assumption & St. Gregory (Nostra Signora di Assunta e San Gregorio) di Warwick Street, vicino a Piccadilly Circus. Vediamo di saperne di più attraverso la testimonianza diretta di un gay cattolico italiano che vi ha partecipato.

Leggi tutto…

Annunci

3 pensieri su “Vi racconto le "Soho Masses" di Londra, le messe inclusive per i gay cattolici

  1. Accidenti! A leggerlo quasi non ci credo. Vero è che Londra è sempre stata una città avanti di almeno dieci anni in tutto, ma anche in questa cosa qui!. E poi una messa cattolica, non protestante.
    Chissà se un giorno anche a Roma, o Milano, o in qualche altro posto in Italia potrà nascere un’iniziativa del genere. Tanti ne troverebbero giovamento.
    Come scrive “ventmauvais”, spesso siamo disprezzati dagli altri cattolici perché omosessuali, e dagli omosessuali perché cattolici. Personalmente faccio sempre più fatica a conciliare la fede col mio essere, e ringrazio infinitamente chi ha creato il sito di gionata, che mi pemette di sentirmi meno solo in questa situazione. Grazie ancora a tutti per le vostre testimonianze.

  2. Già, sembra quasi incredibile. E invece è qualcosa che (per ora) si rinnova ogni 2 settimane. Sarebbe bello che ogni chiesa fosse così, non solo questa, o soltanto altre due a Milano o a Roma… “La missione della Chiesa è di servire tutti”, scriveva l’Arcidiocesi di Westminster quando ha apporvato questo esperimento…
    Quando ieri sono tornato alla Soho Mass sono rimasto un po’ “colpito” dal gruppetto di “integralisti, tradizionalisti cattolici” (per non definirli altrimenti…) che pregavano di fronte alla chiesa per noi poveri maledetti… Sono rimasto un po’ interdetto… ma mi è bastato entrare in chiesa per vedere che Dio era presente lì dentro…

  3. Trovo questa iniziaticva londinese grandiosa. Che belle aprole quelle dell’omelia. La prossima volta che ci vado farò un salto. Non a caso è sempre una delle mie mete prefrite per i WE.

    A Roma, Milano o in Italia non ce la vedrei mai una parrocchian attempata che sarebbe solidale.. e questo mi dispiace.

    IN fondo è come mi ha csritto una mia bloggher, Gesù non è morto in croce per divulgare le diversità, ma per accomunarci tutti sotto un unico amore. Nessuno può essere giudice su questa terra. solo Dio può esserlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...