In seminario con lo psicologo. Così il Vaticano dice "No ai preti gay"

chiesa cattolicaArticolo di Bruno Bartoloni dal Corriere della Sera del 31 ottobre 2008

Dopo anni di pastorale tolleranza nei confronti dei suoi apostoli omosessuali e dopo averne pagate pesantissime spese soprattutto negli Stati Uniti dove lo scandalo dei preti pedofili ha alimentato processi con penalità milionarie, ora la Chiesa ha optato per il rigore ed ha chiuso l’accesso al sacerdozio non solo ai gay ma anche a chi solo dimostra radicate tendenze omosessuali.
Un documento della Congregazione per l’educazione cattolica lo sancisce in modo categorico, ammettendo l’assistenza di psicologi e psicoterapeuti per scovare ogni briciolo di sospetta omosessualità nel candidato al momento della verifica della solidità della vocazione.

Leggi tutto…

6 pensieri su “In seminario con lo psicologo. Così il Vaticano dice "No ai preti gay"

  1. La proposta vaticana dovrebbe essere retroattiva . In questo modo , anche qualche Papa in vita non sarebbe più al suo posto. Povera Papessa!

  2. S potrebbe tagliar corto e definire questa iniziativa per quella che è: una indecenza paranazista, tanto più grave se si pensa che è promossa da una istituzione religiosa.

    Saluti

  3. non credo che questo discorso possa essere liquidato così semplicemente e non mi sembra che, ‘nel mondo in cui viviamo’, se ne parli minimamente. La psicologia ed il suo buon uso non sarebbero il male maggiore, è la delega che la chiesa fa ad estranei su un argomento così incancrenito ed irrisolto che rischia di essere solo mortificante e di penosa ingerenza. Nel momento in cui i ragazzi gay non verranno più nascosti in seminario dalle famiglie ma dovranno confrontarsi con la realtà e con ‘il mondo in cui viviamo’ e sapranno arrivare ad un eventuale sacerdozio con una crescita a 360 gradi , allora se ne potrà riparlare …adesso è il caso di ascoltare il problema dai conventi !

  4. Ho letto questa altra notizia a dir poco sconvolgente: Il Vaticano dice “no” ai preti gay: il Vaticano piuttosto dovrebbe vergognarsi. Io mi auguro sempre che le cose migliorino ma a quanto pare non solo non migliorano per niente ma si va di male in peggio! E continuano a definire l’omosessualità un disordine, e addirittura una ferita per il sacerdozio! Io credo che due cose sono infinite: l’Universo e la stupidità/ottusità del Vaticano!

  5. Un gay che si fa prete è come unj abreo che si arruola nelle SS. E’ come farsi prigionieri dei propri carnefici, di chi considera i gay dei malati da curare, dei perversi senza morale, dei semi-pedofili.

    Capisco chi si scopre gay quando è prete ma non chi, per sfuggire dal fare i conti con la propria identità sessuale, si rifugia nelle braccia dei propri carnefici.

  6. Sai pincopallino2, non credo che chi si fa prete lo faccia per sfuggire a niente e a nessuno (soprattutto nei tempi attuali), ma per seguire la sua famosa “vocazione”.
    Sono un laico, ma non ho il diritto e nemmeno la conoscenza per formulare giudizi sulle motivazioni dell’operato di un’altra persona, e tantomeno di dubitare della sua onestà di intenti.
    D’altra parte è utile che chi ha qualcosa di positivo da portare alla conoscenza degli altri, con la dimostrazione del proprio comportamento aderente e coerente con il Vangelo pur nel suo orientamento sessuale “disordinato”, lo possa fare proprio dove c’è più bisogno di questa crescita evolutiva, di questa maturazione di pensiero… nella fattispecie all’interno di una gerarchia ancora troppo occupata a distogliere lo sguardo e purtroppo anche il cuore da chi soffre in modo “sgradevole alla vista e minaccioso per la proprie certezze illusorie”.
    E’ necessario dar da mangiare a chi ha fame, non a chi è sazio, si deve irrigare il campo riarso, non quello fertile…
    In quest’ottica a mio giudizio, il “vocato” omosessuale che si batte per entrare in seminario o in convento, sfidando apertamente l’opinione della maggior parte dei religiosi e dei laici, è da considerare con estremo rispetto e ammirazione: è una persona che ama Dio oltre ogni tentazione umana.
    Saluti a tutti,
    Dino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...