La chiesa valdese e metodista di fronte all’omosessualità. Cosa è cambiato negli ultimi dieci anni?

riflessioni evangelicheRiflessioni di Gregorio Plescan, pastore valdese

Nell’ultimo decennio l’approccio della chiesa valdese e metodista all’universo omosessuale è cambiato. Ciò non è avvenuto in maniera particolarmente clamorosa, né uniforme, perché sicuramente ci sono anche nelle nostre comunità diversi “spazi di omofobia” ed è bene ricordarlo, per evitare che ci si illuda troppo di essere in un piccolo angolo di grande tolleranza, migliore dal mondo che ci circonda.
Il cambiamento più profondo è dato dal fatto che oggi, in molte comunità valdesi e metodiste, si può parlare apertamente della questione omosessualità, così come non è un tabù pensare, dire e scrivere che anche le coppie gay e lesbiche devono poter avere una qualche forma di riconoscimento della loro relazione da parte della chiesa.

Leggi tutto…

Un pensiero su “La chiesa valdese e metodista di fronte all’omosessualità. Cosa è cambiato negli ultimi dieci anni?

  1. Io penso che la madre di tutte le intolleranze sia l’ignoranza. Si ha sempre paura di ciò che non si conosce.
    Sono eterosessuale ma provo un grande sollievo quando
    vedo Amore in tutte le sue forme (che sono molteplici ).
    Chi ci dà il diritto di giudicare l’intimo di un essere vivente ?
    Parlo di “intimo della persona ” e non di atteggiamenti che risultano irrispettosi nei confronti di chi ci circonda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...