Quali percorsi, per gli omosessuali credenti, nella rete e nelle Chiese

Quali percorsi, per gli omosessuali credenti, nella rete e nelle Chiese” è stato il titolo della tavola rotonda organizzata a Milano il 20 settembre 2008 , in occasione del primo compleanno del progetto gionata, un’esperienza in rete nata per riflettere su fede cristiana e condizione omosessuale.
Fabio Regis, volontario del Progetto Gionata, Rosa Salomone del gruppo VARCO,  Gianni Geraci del Gruppo del Guado e Marco G., webmaster del sito del gruppo la Fonte, hanno portato la loro testimonianza e discusso con i presenti sul cammino fatto, che si sta facendo e che resta da fare in rete e nelle Chiese.
Per ascoltare o leggere gli interventi e le testimonianze presentate basta cliccare qui .

Annunci

4 pensieri su “Quali percorsi, per gli omosessuali credenti, nella rete e nelle Chiese

  1. “9 Non sapete che gl’ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non v’illudete; né fornicatori, né idolatri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti,10 né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio.11 E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio.” (1Corinzi 6:9-11)

    Se la Parola di Dio così semplice, chiara e attuale non è sufficiente a farvi comprendere che l’omosessualità maschile e femminile è peccato agli occhi di Dio e chi la compie è destinato non al Regno di Dio, ma allo Stagno di fuoco, nessuna parola umana può convincervi a lasciare il vostro peccato. Smettetela di fare convegni per raccontarvi le favole e giustificare la vostra condizione, chiamando amore ciò che Dio chiama con il suo vero nome: peccato.

    “Guai a quelli che chiamano bene il male, e male il bene, che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il dolce in amaro!” (Isaia 5:20)

    Ravvedetevi e basta! Gesù vi trasformerà e tornerete ad essere quello per cui siete stati creati: uomini e donne eterosessuali.

    Past.Corrado Maggia

    PS – Sono a disposizione ad aiutare chiunque di voi sia intenzionato a lasciare l’omosessualità e a convertirsi realmente a Cristo. Conosco degli omosessuali che sono tornati ad essere eterosessuali, dopo la loro conversione al Messia e ora sono felicemente sposati con prole.

  2. Carissimo Pastore, sono etero e valdese quindi presumo di non essere stata colpita dai suoi strali! Lei pensa che la realizzazione dell’uomo sia essere etero sessuale o non piuttosto essere realizzato per quello che si è e come lo si è senza sentimenti di disprezzo da parte di nessuno? Lei credo che scriverà anche agli uomini e donne etero sessuali che sono fornicatori,idolatri,ladri,adulteri,avari,ubriachi.Penso che abbia già moltissimo da fare , perchè continua a entrare in Gionata? Forse ha anche lei dei problemi omoaffettivi? Possiamo parlarne…con amicizia nel Signore Erica

  3. Caro pastore,
    apprezzo molto il suo desiderio di aiutare il suo prossimo ( in questo caso l’ omosessuale) ad uscire da una situazione di peccato, di vizio in cui (secondo lei) si trova.
    Quello che apprezzo meno è il suo volersi sostituire a Dio nello stabilire il destino finale di questi peccatori, dimenticando che questo è prerogativa di Nostro Signore, e Sua soltanto.
    Rifletta su questa considerazione… e provi a guardare al suo prossimo con Amore, quello stesso Amore per la cui realizzazione Cristo si è fatto crocifiggere.
    La ricordo nelle mie preghiere.
    Dino

  4. caro pastore,
    è interessante constatare che il concetto di carità cristiana lei non lo abbia proprio compreso. dove sono finiti l’amare il prossimo come se stesso e il perdono, infinita misericordia che Nostro signore ci ha insegnato?
    lei si erge a giudice delle vite altrui, puntando il dito contro quei suoi fratelli che Dio ha creato a sua immagine e somiglianza, ed ha amato ed ama ancora. non è forse vero che le strade del Signore non sono le nostre? come possiamo noi interpretare le parole e il disegno di Dio con certezza? come osano gli uomini pretendere che ciò da loro compreso del messaggio divino sia verità inopinabile?
    la chiesa ama citare l’episodio di sodoma e gomorra a riprova che l’omossessualità equivalga a peccato. mi risulta che riti orgiastici, fornicazione e atti impuri in generale siano compiuti anche da persone eterosessuali (per tacer della pedofilia nella casta sacerdotale). non le sembra che siano tali atti impuri ad essere condannati da Dio, e non l’omosessualità in quanto tale?chi le ha detto che omosessuale quivalga a maniaco, fedifrago, pervertito e blasfemo?
    genesi, adamo ed eva. “crescete e moltiplicatevi”. l’omosessualità impedisce la riproduzione e va contro la parola di Dio. anche i preti e le suore non si riproducono. commettono forse peccato?
    ora, l’uomo è un animale sociale che non può vivere in solitudine. gli omosessuali vivono la loro vita in pace, con se stessi e magari anche con Dio se professano alcuna religione, e come tutti cercano qualcuno da amare e da cui essere amati. ecome tutti vivono nel rispetto del prossimo e nell’osservanza del buon costume. che male vi fanno?che male vi facciamo?

    potrei andare avanti all’infinito dissertando sulle cazzate che la Chiesa ha fatto e continua a fare, e come assolutamente non sia quell’esempio di amore e umiltà voluto da Cristo. ma non ho tempo da sprecare.

    chi scrive non è un’imbecille qualsiasi ma un laureato in Bocconi con 110 e lode, che ora studia in una famosa business school londinese. Cattolico.

    concedetemi la licenza, ma ci avete rotto i coglioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...