Dolce casa Cares. La nostra due giorni per credenti in movimento

Active ImageLa due giorni di casa Cares per “cristiani diversi”, che ha avuto luogo in Toscana Sabato 12 e domenica 13 aprile 2008, è nata da una grossa scommessa ovvero far incontrare cristiani, omosessuali e etero, provenienti da cammini diversi. Far “guardare in faccia”  questi credenti in movimento per capire che esistiamo e che non siamo solo dei solitari sognatori che battono tasti senza vita o strade di fede fatte di accoglienza e confronto con gli altri. Chi è venuto? Chi ha accettato la scommessa? Chi ha espresso dubbi o provocazioni per contestare questo incontro?

Leggi l’articolo…

Annunci

4 pensieri su “Dolce casa Cares. La nostra due giorni per credenti in movimento

  1. Carissimi,
    devo dire che vi ho pensato molto in questi pochi giorni e non vedo l’ora di rivedervi tutti.
    L’esperienza di Casa Cares mi ha molto colpito ed emozionato. Reduce dalle fatiche sia del coordinamento nazionale delle veglie che della campagna elettorale sono arrivato a Reggello spaesato oltre che stressato.
    Il fatto straordinario dei due giorni passati insieme è che eravate voi che mi avete fatto sentire a mio agio, che mi avete quasi coccolato e non viceversa. Non dimenticherò facilmente i vostri volti, le vostre emozioni, le vostre speranze.
    Non posso citare tutti (ma con il pensiero vi ricordo tutti) ma non ringrazierò mai abbastanza Paolo per la sua vicinanza e comprensione, Erica per il suo ascolto, Giorgio per la sua romana franchezza e i consigli, Mauro per la sincerità e la sua fantastica chitarra, Rosa per la grinta, Luca e Pietro di Piacenza per la loro presenza che è stata una piacevole sorpresa per tutti e Andrea di Rimini per i suoi sorrisi.
    Non ringrazierò mai abbastanza Elisabeth Green che, nonostante fosse sofferente, è venuta fin lassù per condividere con noi tutto ciò che abbiamo ascoltato oltre ai suoi consigli e alla sua amicizia. Non ringrazierò mai abbastanza le mamme dell’AGEDO che sono state tra di noi. Senza di loro questi due giorni non sarebbero stati la stessa cosa.
    Quando, durante il culto finale, eravamo in cerchio, mano nella mano, e voi avete espresso le vostre preghiere e le vostre speranze al Signore, mi sono profondamente commosso. Non è stato facile per me poi invocare la benedizione finale, è stata una emozione grande e bella, per cui ringrazierò sempre il Signore.
    Spero che questa esperienza vi abbia segnato profondamente come è successo a me
    Che il Signore ci benedica tutti e ci permetta di continuare il nostro cammino comune nell’amore, nella fratellanza e nell’amicizia.
    Un grande abbraccio a tutti

    Andrea Panerini
    Coordinatore REFO di Firenze

  2. Durante il culto, in cerchio e mano in mano, mi veniva di dire queste parole: da un bel pezzo che litigo con Dio.. Anzi, non gli rivolgo più la parola e dubito.. dubito molto.. Dopo avervi conosciuto ho pensato di “dover” rivolgere qualche parola al Creatore! Se il mondo è stato creato per mezzo di Lui e quindi ha creato, indirettamente, anche voi; voi siete stati un bel regalo, e per questo regalo mi sentivo in debito con Lui. Devo a Lui un “graize!”.

    Paolo da Faenza

  3. I due giorni di Casa Cares sono stati per me una fortuna, ho potuto ascoltare la possibilità che abbiamo, noi tutti ,di rendere l’incontro con l’altro emozionante e sereno. Sono felice di avervi incontrato, di aver stretto le vostre mani, di aver sentito il vostro coraggio e calore. Nella vita spesso corriamo dietro a immagini di felicità assurde e non sappiamo vedere quanto può solo uno sguardo darci gioia.
    Certo ho ancora una volta sentito l’ingiustizia che c’è nei vostri confronti ma mi sento di dirvi quello che dico sempre ai miei figli: sfortunati sono quelli che non capiscono, nessuno può impedirvi di andare a testa alta. Vi abbraccio con tanto affetto Mila

  4. I due giorni di Casa Cares sono stati per me molto significativi,un insieme di emozioni.Il tempo è volato mi spiace di non aver parlato con tutti motivo in più per ritrovarci,porto con me un bel ricordo con affetto Mary

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...