Nostro figlio è gay. I nostri parenti: “lo accettiamo, però…”

Active ImageUna testimonianza inviataci dai genitori di Alessandro

“Da quando nostro figlio, qualche anno fa, ci ha confidato di essere omosessuale il nostro modo di vivere i giorni di festa con i nostri parenti è cambiato. Il caso volle che nostro figlio presentasse il suo compagno ai parenti una sera a cena da loro. Lì per lì sembrò andare tutto bene ma qualche giorno dopo ci comunicarono che la cosa li metteva in imbarazzo.
Dopo la loro affermazione quando arrivano le feste, non ci si può più ritrovare insieme come una volta perché ci si trova sempre di fronte alla scelta drastica di dover stare con i parenti o con nostro figlio e il suo compagno, poiché la presenza dei due assieme non è gradita”. Ci dicono “dateci tempo, ma sono già passati due anni, nulla è cambiato e chissà quanti anni passeranno ancora!”.

Leggi l’articolo…

Annunci

5 pensieri su “Nostro figlio è gay. I nostri parenti: “lo accettiamo, però…”

  1. Per questo aspetto qui in Italia siamo ancora molto lontani da altri paesi, da noi il peso della “immagine pubblica rispondente a schemi precostituiti” è ancora opprimente.

    Ma francamente non capisco come possiate desiderare ancora di frequentare i vostri parenti che rifiutano la realtà di vostro figlio.

    Siete sicuri di aver voi stessi accettato questo amore omosessuale? Ripeto, di aver ACCETTATO, e quindi non di subirlo vostro malgrado, dato che comunque la realtà non sarebbe modificabile?

    Forse anche voi avete bisogno ancora di tempo. Non si spiega altrimenti come una madre possa essere nel dubbio tra lo scegliere i parenti o il proprio figlio, quello che lei stessa ha partorito, quello che si aspetta da lei l’appoggio e l’amore incondizionato.
    Conta di più il riunirsi col parentado nelle Feste Comandate oppure la dignità propria e del proprio figlio?
    Scusatemi, ma la vostra situazione mi ricorda da vicino il film “Parenti serpenti”.

    Non mendicate un’accettazione che vi sarebbe data solo per salvare le apparenze.
    Certo il vostro compito è molto difficile, ma non dimenticate mai che serve molto di più una piccola azione che milioni di belle parole.

  2. Hola. Soy un profesor español Lo siento pero no hablo italiano. Probablemente podéis entender lo que digo. Veo que tu “post” tiene que ver con el matrimonio homosexual. Por eso creo que -si queréis- podrías firmar el manifiesto por la diversidad que he elaborado.
    Este fue un artículo que en su momento escribí:

    Ieri è stata approvata la legge che permetterà il matrimonio omosessuale. Felicitazioni a tutte le persone che la stavano aspettando. E’ un momento storico per questo Paese. Però solo questo non basta. Sfortunatamente esiste molta omofobia. E indipendentemente dalla legge, bisogna educare la nostra gioventù a comprendere le differenze tra i vari orientamenti sessuali. La legge deve servire come linea guida per lavorare in una direzione: che finisca l’omofobia. MA E’ PROPRIO IL SILENZIO CHE CREA L’OMOFOBIA. Per questo motivo dobbiamo fare qualcosa di positivo: l’educazione è fondamentale per distruggere i pregiudizi. E non è necessario essere omosessuali per essere convinti che questa sia la strada giusta da percorrere. Tra le persone non esistono caste, dev’esserci solo dignità e contro l’omofobia, la legge e l’educazione. Juan José Alonso Tresguerres

    Este pequeño artículo fue publicado en un foro italiano en el 2005, traduciendo el artículo mío que había sido publicado previamente en un periódico español. Entonces decía que a parte de la ley que reconocía el matrimonio homosexual es necesario educar en la diversidad sexual para luchar contra los prejuicios…La ley y la Educación son los dos pilares que acabarán con la discriminación y la homofobia. Porque el silencio permite que siga existiendo la homofobia.

    Os invito a firmar el Manifiesto por la diversidad:

    Puedes firmarlo en la página de petition on line. Está en inglés pero es el mecanismo para firmar es fácil: al pichar el vínculo entrarás en una página donde se expone el manifiesto. Debajo dice “Click here to tsign Petition”, es decir, “haz click aqué para firmar la petición”. La siguiente página sigue diciendo que has leído el manifiesto y que quieres firmar. Para ello, tienes que introducir el nombre y una dirección de correo electrónico. Si quieres también puedes dejar un comentario. Te da la opción para que la dirección del correo permanezca como privada, disponible a petición del autor o pública. Una vez ser rellenen esos 2 o 3 campos hay que pinchar en el botón que dice “Preview your signature”. Entonces se abre una tercera pantalla donde se ve cómo aparecerán los datos de tu firma. Ya sólo resta pinchar en el botón “Aprove your signature”, es decir, aprueba tu firma.

  3. come si può provare affetto verso persone del genere? i “parenti” intendo… Anche loro dovrebbero essere parte della famiglia, arrivati a questo punto invece restano solo legami sanguigni. La cosa mi fa schifo.

  4. L’accettazione è difficilissima.
    Accettare il diverso che esula dal cerchio delle sicurezze richiede davvero una mente aperta. Che non tutti hanno. Sennò il mondo sarebbe migliore.

    Potrei raccontare la difficoltà degli ftm gay ad essere accettati come uomini da quelle stesse comunità che dovrebbero essere aperte. Potrei raccontare la difficoltà degli ftm etero ad essere riconosciuti uomini da quelle stesse ragazze che se ne innamorano? Potrei raccontare le enormi difficoltà delle vite sospese a metà. A metà. E per questo inesistenti

    Sai come si dice? Parenti serpenti.
    Amate vostro figlio come è.
    Questo basta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...