«Sei gay». Insulti e botte dentro l’oratorio

Active ImageArticolo di Michele Focarete tratto dal Corriere della sera del 8 febbraio 2008

Un ragazzo e il suo amico sono stati  perseguitati per mesi da una baby gang. Uno era indicato dispregiativamente dai suoi persecutori come «omosessuale», il secondo, affetto da balbuzie, come il «tartaglione». Almeno otto le aggressioni da loro subite, in un paio di mesi, all’interno dell’oratorio Padri Sacramentini (Orpas) della parrocchia di Sant’Angela Merici di Milano. Botte ed insulti di cui i sacerdoti erano a conoscenza, così come conoscevano i bulli e le vittime. Ma non erano mai intervenuti, considerando gli episodi delle ragazzate. Finchè non è intervenuta la polizia. Una storia di ordinaria inciviltà.

Leggi l’articolo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...