Noi Siamo Chiesa aderisce alle veglie del 4 aprile 2008

Active ImageArticolo a cura di gionata.org

Noi siamo chiesa“, la sezione italiana del movimento cattolico progressista International Movement We Are Church (IMWAC), aderisce alle veglie ecumeniche di preghiera per le vittime dell’omofobia, che avranno luogo in diverse città italiane ed estere il 4 aprile 2008. La loro è la testimonianza di cristiani impegnati ad annunciare un Vangelo inclusivo e non escludente, che li ha portati a porre con forza anche il tema dell’accoglienza delle persone omosessuali nella chiesa cattolica.

Leggi l’articolo…

Annunci

3 pensieri su “Noi Siamo Chiesa aderisce alle veglie del 4 aprile 2008

  1. Ciao a tutti,
    ma perché non organizzate anche delle veglie affinché in Italia venga riconosciuto il diritto al Matrimonio per gli omosessuali.
    Da un lato sembra una provocazione, ma dall’altro… se cipensate bene.

    Io tiro la pietra e poi nascondo la mano, perché non verrei a pregare. Però, se fossi credente, mi sembrererebbe una buona idea…

  2. beh anche io sono per il matrimonio dei gay… però mi sembra che questa sia un’altra questione. qui si prega innanzitutto perchè la piaga della violenza omofoba sia debellata del tutto, non per i matrimoni (che tuttavia alcune chiese protestanti stanno discutendo).
    per i matrimoni c’è l’arcigay e le altre associazione politiche che dopo 20 anni di letargo dovrebbero svegliarsi invece di essere le solite corporazioni incrostate.
    unire questa tematica alle veglie di preghiera creerebbe confusione tra il mondo dei credenti e quello del movimento glbt ufficiale che quest’ultimo peraltro ha sempre mostrato di voler lasciare separato (lascio a te o agli altri il giudizio su questo atto).
    un movimento religioso o comunque di dialogo profondo tra credenti di varie confessioni e i non credenti come questo delle veglie deve rimanere separato dalla politica politicante. poi nulla osta che i singoli che sono qui dentro facciano politica, mi risulta che uno dei due portavoci nazionali, il valdese Andrea Panerini, sia dirigente del Partito Socialista e credo però che questo sia ininfluente sulla natura religiosa profonda dell’evento.
    dovresti riflettere invece, Gian Mario, perchè getti la pietra e nasconti la mano… forse per acquiescenza all’italico costume dell’armiamoci e partite…

  3. Se sfogliamo qualsiasi vocabolario scopriamo che la parola veglia significa “stare desto, vigilare, essere vigili”… perciò così come una veglia di preghiera non può creare un rapporto con Dio, ne essere il fulcro del proprio cammino cristiano (pensare questo è chiedere troppo a Dio e troppo poco a se stessi) così non può essere un mezzo per fare politica sociale… per quello ci sono altre strade…

    Una veglia di preghiera invece, secondo me, è un momento importante per quanti vogliono fare memoria e condividere insieme un momento di speranza… perciò una veglia di preghiera può essere un ponte tra credenti, omosessuali e non, e le nostre chiese… perchè come scriveva don Antonino Bello se «riuscirete a liberarvi dalla rassegnazione, se riporrete maggiore fiducia nella solidarietà (…) se provocherete i credenti in Cristo a passare armi e bagagli dalla vostra parte, non tarderemo a vedere i segni gaudiosi della risurrezione».

    A questo può servire una veglia di preghiera che dalla Sicilia passando per Dublino e Buenos Aires , visto che ci saranno delle veglie pure lì, vuol testimoniare lo scandalo della violenza che molti credenti fanno su altri fratelli, magari proprio nel nome di Dio, tacendo rumorosamente quando una loro parola può salvare una vita…

    perchè Gesù non è venuto per insegnarci vuote preghiere, ma ci ha indicato l’arduo compito di essere testimoni nel mondo del suo messaggio….

    scusatemi per la verbosità…

    un abbraccio a tutti…
    🙂 innocenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...