Sono una mamma che ha scoperto che suo figlio è gay. Che fare?

lettera a gionataEmail inviataci da Chiara risponde Erica, volontaria di Gionata

Ci scrive Chiara ho “scoperto l’omosessualità di mio figlio, non tramite lui, ma sbirciando nel suo cellulare. Vorrei aiutarlo ad aprirsi a parlarne, ma non so come affrontarlo. Ogni qualvolta tocco l’argomento omosessuali lui cambia discorso. Ha 21 anni e penso di averlo sempre saputo della sua diversità solo che non volevo mai accettarla. … Aiutatemi a capire vi prego”.
Gli risponde Erica, una volontaria del progetto gionata, “Tuo figlio è  una persona che sta cercando la sua strada, forse imita la storia del padre per rendersi importante con te. … Fai la fatica di parlare a tuo figlio di te stessa e delle tue paure  chiedigli di che cosa ha bisogno e ascoltalo” solo così “Forse avrà la possibilità, con il tuo aiuto, di accettare il suo essere gay”.

Leggi tutto…

43 thoughts on “Sono una mamma che ha scoperto che suo figlio è gay. Che fare?

  1. Cara mamma, sono gay anche io.
    Lo dissi a mia madre quando era viva e lo feci per amore suo, per farmi conoscere per chi realmente ero. Avevo 26 anni. Oggi a 43 non so se lo rifarei. Lei dopo una parentesi di non accettazione di me, mi accettò per ciò che sono e questo mi ha dato la forza di accettarmi a mia volta.
    Sii felice per il fatto che tuo figlio ti ama come madre.
    Non interessarti di null’altro che della sua felicità. Non cercare di capire, sarebbe inutile. Solo amalo per ciò che è: tuo figlio.
    Carlo

  2. Smettiamola con le etichette. Un ragazzo a 21 anni è ciò che vuole essere. I gusti sessuali sono una questione personale. Non è detto che il gay o bisex che sia, abbia bisogno di aiuto. Spesso sono i genitori che ne hanno bisogno perché hanno la testa plasmata da una societò che ci chiede di schierarci bianchi o neri. Senza capire che ogni individuo è fine a se stesso e potrebbe tingersi di grigio. I canoni lasciamo che rimangano soltanto quelli che si pagano, come quello alla Rai. Viviamo e lasciamo vivere.
    Firmato da Luigi, 35 anni, bellissimo bisex sposato e felice senza paranoie della mamma.

  3. non è facile..ma credo che le scelte di ogniuno di noi vanno comprese e rispettate(fino a quando non ledono la nostra “libertà”).NON POTREI MAI COMMENTARE O INTERFERIRE NELLA VOSTRA RISERVATEZZA. Ma credo che la vita sia bella come ogniuno di noi la intende vivere nella più assolutà sincerità..e positività. STARE VICINO AD UN FIGLIO è SEMPRE UNA COSA MERAVIGLIOSA. Un augurio sincero per un buon dialogo costruttivo tra madre e figlio. non è facile per nessun genitore…crescere dei figli…con la vostra energia positiva..tutto..è più chiaro..più in salita ma i vostri obbiettivi se si accomunano reciprocamente …..tutto è molto più bello…e io …credo meno irto di difficoltà …insuperabili! ciao da topogigissimi.

  4. Ho tanti amici nella stessa situazione e trovo che non ci sia nulla di male essere gay,basta solo accettare la situazione vivendola con serenità,parli con suo figlio e provi a rassicurarlo e gli faccia capire ke non ci sono barriere che possano dividere il vostro amore……

  5. secondo me ogni tipo di consiglio e’ inutile.tanto ogni caso e’ diverso e si farebbe solo della retorica.ognjuno di noi ha una vita e tanto ,con tutti gli sforzi possibbili,si deve vivere come dice lei.i cambiamenti non sono radicali ma solo di facciata.

  6. Cara signora,
    ha detto di saperlo da sempre: bene, allora inizi il discorso con suo figlio proprio così. Forse suo figlio ha bisogno di sapere proprio questo: che lei lo sa da tempo…che ha atteso invano che lui si aprisse spontaneamente, ma che questo non è successo. Ed allora adesso si è decisa a parlargli apertamente:perchè gli vuole bene e vuole fargli sapere che la sua omosessualità non è e non sarà mai un problema tra di voi.Forse lui avrebbe voluto parlarle del suo essere gay ma non ha mai trovato il coraggio.Lo aiuti ad aprirsi: sarà il più bel regalo che può fargli.E, sopratutto, gli dimostri ancora di più il suo affetto, lo abbracci e lo ricopra di migliaia di baci e di piccole attenzioni.Anche a 21 anni si ha bisogno dell’amore della mamma.
    Un abbraccio, Carla.

  7. Io sono quel figlio che ha rivelato la propria omosessualità alla madre tre mesi fa.
    Dopo aver negato anche a me stesso quello che sono per ben 33 anni, ho deciso di uscire allo scoperto e di vivere la mia vita così come Dio mi ha creato.

    So che mia madre ora soffre, ma so anche che l’Amore che nutre per me è più grande della sofferenza. Stia vicina a suo figlio, gentile signora Chiara, anche per lui la situazione non è facile.

    Credo di capire la paura che lo attanaglia nell’affrontare questo argomento con lei, ma sicuramente volendovi bene riuscirete a superare questo momento difficile.
    Auguri ad entrambe.
    Blu-1974

  8. SI PENSI CHE IO NONOSTANTE SIA GAY E’ PIU’ UN DRAMMA PER ME CHE PER MIA MAMMA ! MI CERCO DI RIBELLARE A QUESTA SITUAZIONE PERCHE’ ESSERE GAY OGGI VUOL DIRE : SOFFERENZA, SOLITUDINE E ANCHE MANCANZA DI AFFETTO TRA DI NOI ! C’E’ TANTA CATTIVERIA CHE LA SOCIETA’ NON E’ NIENTE HA CONFRONTO DI QUELLA CHE C’E’ TRA I GAY ! AIME’ E’ BRUTTO DIRLO MA I GAY SI VOGLIONO MALE TRA DI LORO !

  9. moderatore…sei un pezzo di merda! un comunista censuratore infame! andresti impalato assieme ai tuoi amici froci…ops…sei frocio pure tu! eh eh! brutto culattone!!!!!!!!!!

  10. Ciao Gianni sappi che Dio non ha bisogno degli insulti per far conoscere la Sua misericordia. In altre parole: saremo giudicati per quanto avremo amato, e non per quanto avremo deriso e offeso.

    Carlo

    PS Tu pensa: in due anni di Gionata.org tu sei la prima e unica persona che parla di sesso. E solo quello. Per il livore che esprimi mi sa che sei un represso. Se hai una moglie, una compagna, insomma qualcuna, amala di più invece di inondarci di stupidaggini. Sarai più felice te, e renderai contenta lei e chi ti sta intorno. E anche noi.

  11. Ma Signor Toffali! Davvero non ha niente di meglio da fare che scrivere email sgrammaticate e piene di sciocchezze? Se ricorda abbiamo avuto, qualche settimana fa uno scambio di email, ma dopo avermi risposto una volta con una delle sue solite email, non ha più continuato la corrispondenza.
    Cosa posso dirle di nuovo ora che mi accorgo che ha iniziato ad arricchire con il suo tratto Oxfordiano anche il Blog di Gionata? Quello che posso dirle è che, come le ho già scritto in privato, non posso che pregare per la sua animaccia nera che, se non ci fosse la misericordia infinita di Dio, brucerebbe già all’inferno con tutte el altre animacce come la sua.
    Cordiali saluti.

  12. io mi stupisco della mancanza di sensibilità che i gay dovrebbero per leggenda metropolitana avere, e per di più in un ambiente di credenti! ma io dico…siete completamente sordi al grido di aiuto del povero gianni?
    gianni sta facendo a viva voce una richiesta di aiuto per uscire dal suo guscio, vi sta chiedendo considerazione per poter affrontare il proprio coming out con se stesso, sta cercando contatti per iniziare ad avere relazioni con qualcuno come lui, certo, capisco che abbia scelto un modo un po’ aggressivo per esporsi, ma non leggete nelle sue parole tutta la pena di una persona intimamente squarciata fra ciò che cerca di apparire da tutta la vita con se stesso e con il mondo e la sua vera, nuda realtà che gli sta esplodendo dentro?
    forza ragazzi, qualcuno si immoli per chiedergli un appuntamento, fate una buona azione.

  13. Edifficile vivere nella societa di oggi, prese in giro,falserie ecc…
    non accettamento.
    IO ho 14 anni e ho scoperto di essere GAY 1 anno fa vedendo dei video gay e mi sono eccitato a scuola sono preso in giro come un cane ,a volte violentato e picchiato. A volte penso di morire al dire basta alle prese in giro ecc… DIO ci ha fatti cosi punto e basta bisogna accettarsi nel mondo se no che mondo sarebbe un mondo RAZZISTA OMOFOBO- una brutta parola.
    se volete rispondetemi dite la vostra. io ho pensato che tra 3 anni lo diro a mia MAMMA GLI VOGLIO UN BENE IMMENSO MA NON SO SE MI ACCETTERA XKE GIA HA 7 ANNI COSI X SCERZARE GLI HO DETTO KE ERO GAY E LEI MI HA TIRATO 2 SBERLE IN FACCIA E MI SONO MESSO A PIANGERE, IO STAVO MALE.
    E DA 2 ANNI KE OGNI 1-3 VOLTE AL MESE PIANGO E STO MALE MI VIENE DA UCCIDERMI , PER TUTTO , LE PRESE IN GIREO.

  14. Carissimo Stefano,quando io avevo 14 anni non c’era un movimento gay,lesbico,bisex,trans ma solo qualche coraggioso intellettuale gay come Massimo Consoli.Era il 1977.Ma ora 32 anni dopo esiste un movimento Glbt che AIUTA chi è in difficoltà.Pensa a stare bene e pensa che hai tutta la vita davanti a te.Pensa che hai davanti a te l’avvenire e qui su Gionata sarai sempre il benvenuto quando ti andrà di scriverci. Coraggio! Ciao.ps leggi il bel libro Figli diversi new generation,ed.Sonda di Giovanni Dall’Orto.Penso che ti potrà aiutare molto.

  15. Ho 21 anni e i miei sanno del mio orientamento da quando ne ho 16 xchè glielo dissi.
    Sto da un anno cn un ragazzo non dichiarato anche se i parenti sospettano…non immaginate la rabbia e la voglia di stare tranquilli, mi dispiace x lui quando viene da me dicendo che ‘va da un’amica’ quando invece sta con me e dorme con me…io nn capisco xchè oggi ci sono ancora queste situazioni. Stai vicino a tuo figlio facendogli capire che è una persona bella per quello che è…Davide.

  16. Caro Davide, grazie per la tua testimonianza, hai sollevato un tema che riguarda tanti ragazzi.
    Ti auguro tanta felicità
    Fabio

  17. Ciao ci sono capitato per caso…
    Io sono gay, ma prima di sapermi accettare mi sono sposato, ora sto con un ragazzo da favola…..

  18. Cara chiara. Sono un ragazzo straniero da 16 ani nel Bel Paese. Quando mamma scoprì la mia omosessualità, non mi scrisse per più di un anno (lo seppe perché io glielo confessai attravverso una lettera…). Credimi tuo figlio soffre perché è confuso e spaventato(molto)…paura che nasce dai messaggi sbagliati che la fede ci ha mandato (premetto che credo fortemente in Dio), come se sentire ciò che senti fosse sbagliato. Ma la verità e che non ci sono regole nell’amore sarebbe come dire che i colori della natura sono solo due…ma quante tonalità di verde esistono?? Lo sai che l’omosessualità tra gli animali è altissima? (solo l’uomo si complica) Noi siamo ciò: Natura,varietà,diversità e le fantasie (sessuali e non) sono tante! Finché non fai del male è tutto ok. Please PARLAGLI, lo gradirà moooolto, ne sarà sollevato e molto orgoglioso di te,di Voi. Il Vostro rapporto si rinforzerà MOLTISSIMO. Ma fallo in modo molto amichevole,semplice,rilassato; come quando prendi un caffè con la tua migliore amica!Vedrai che sarà davvero bello…e certo lascia la porta aperta e chiede dove va e se si è divertito la sera scorsa…insomma sii la sua grande amica!. Tranquilla la Vita è semplice, come lo stesso Gesù. Un abbraccio e siate felici!!

  19. sodomiti ed effeminati, finirete tutti all’inferno, assieme a quelle persone che mistificando il vangelo, vi hanno fatto credere che la misericordia e l’amore di Dio “sdoganasse” le vostre perversioni! tra un sodomita e un pedofilo, non c’è alcuna differenza!!

  20. Caro “din don giovanni Savonarola”. Leggo quello che scrivi e mi sento davvero spinto a stingerti in un grosso abbraccio (tranquillo, non ci voglio provare). Il bisogno che senti di ribadire certe cose e di citare in maniera confusa a imprecisa san Paolo solo per dare sfogo alla tua paura della nostra omosessualità mi fa capire che hai bisogno delle preghiere, perché con tutto l’odio che hai dentro rischi davvero di finire dritto all’inferno. Respira profondamente e siediti in silenzio davanti all’Eucaristia! Svuota la testa dalle paure che ti soffocano e mettiti in ascolto del Signore dicendogli le parole di Samuele: «Parla Signore, il tuo servo ti sta ascoltando». Vedrai che l’odio si scioglierà e che capirai finalmente la gravità delle cose che hai scritto. Il Signore ci vuole tutti con lui in paradiso, ma se poniamo delle condizioni e gli diciamo: «Guarda che con quelli non ci voglio stare» corriamo il rischio di finire da un’altra parte (e la tradizione cristiana ci dice che quest’altra parte è tutt’altro che un posto piacevole). Al posto di continuare a guardare quello che fanno gli altri, fissiamo il nostro sguardo su di lui e chiediamogli di aiutarci a camminare verso di lui sempre di più. Man mano che ci avvicineremo a lui ci avvicineremo anche gli uni agli altri, lasciandoci alle spalle le paure e le ossessioni. Perché davvero, caro sconosciuto che ti firmi “giovanni savonarola” (sei sei un din o se sei un don non importa molto) siamo tutti chiamati ad essere una cosa sola come Gesù è una cosa sola con il padre.

  21. caro din/don giovanni savonarola cosa aggiungere che non ha già detto gianni… pregheremo per te perchè scopra che l’essere cristiani non significa lanciare croci o dictat sugli altri ma acccoglierli quali compagni d’umanità…

  22. chiedo la cancellazione del post 7 aprile 9.55 perchè contiene linguaggio oltraggioso e diffamatorio

  23. Dissento da Fabio: è un esempio che va visto, guardato e capito, un esempio di odio, di manipolazione della parola di Dio, di assenza di cuore e pensieri(per questo viene strumentalizzata la parola di Dio, per dare un po’ di contenuto ad un’aggressività farneticante e scomposta), e assenza di ogni dignità culturale accomunando pedofilia ad omosessualità. Dovrebbero riflettere coloro che nella Chiesa e nella politica alimentano pregiudizi così virulenti, capaci di armare pensieri, parole e mani…
    Sono poche righe , ma chiariscono la disumanità dell’omofobia, della quale sono un bell’esempio.

  24. cara signora,suo figlio è gay è lei si fa dei problemi .1:lei deve accettare come è
    2:un figlio deve essere amato come è
    3:lui è ormai grande e può scegliere
    4:lei deve solo parlare con lui della sua scelta senza fargliela pesare
    DEVE VOLERE BENE COMUNQUE PERCHè è SEMPRE SUO FIGLIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  25. La società è come questo post e questi commenti… c’è il bello e c’è il brutto il bello deve rimanere e il brutto trasformarsi in insegnamento e non in guerre come anche qui accade… Compassione significa saper fermarsi e capire i problemi degli altri e non star sempre li a giudicare secondo i nostri schemi che spesso aimè molto piu spesso di quanto si creda sono “impresse” in noi dalla società( del tipo è così perché così fan tutti) ma immedesimarsi negli altri e toglierci di dosso i pregiudizzi e non parlo assolutamente solo di quelli omosessuali! Il più sano pregiudizio è sapere che in ogni essere umano è insita l’illuminazione e perciò la possibilità di comprendere ed elevarsi alla totale compassione! Non credo in dio premetto ma credo nell’essere umano! Alla signora Chiara consiglio di parlare con amore di madre che sono una madre può fare e lasciare che le parole fluiscano dall’amore potrei sbagliare ma penso anche che teme che tu Chiara possa emarginarlo come fanno molti in questa società! In pace e senza offesa alcuna, Johnny

  26. @Fabio: io dico che tutti i post debbano rimanere e così tutti possano vedere come funziona la “vita” e guardare in faccia la realtà e non aggregarsi solo a chi la pensa come te… e non avercela con chi disprezza e usa pessimi linguaggi… Capisco in pieno il tuo risentimento e la cosa colpisce anche me ma a gianni e don giovanni da savonarola non è dato di capire e perciò io direi abbiano bisogno della nostra più grande comprensione e sopratutto compassione nei loro riguardi non sanno quello che dicono e soprattutto il perché lo fanno… @Don Giovanni da Savonarola: senza offesa ma l’AIDS non è stata “divulgata” dai gay ma da etero e scopri come prima di dire cattiverie gratuite che io non direi neppure al più grande assassino della faccia della terra e figuriamoci a dei gay, se tu non sei gay che cosa temi? @gianni toffali: quanto accanimento! “Ma dai fondamentalmente non dice cose brutte ma solo in modo volgare!” hihihihi…

  27. @ lUIGI: Ogni storia è a se e la storia di chiara non ha bisogno di parole come le tue e credo nessuno… il tuo mi appare un discorso dettato dalla rabbia… Si! è vero ci sono i casi come citi tu ma non facciamo di un erba un fascio… con affetto, Johnny Ps. e felice per la tua felicità!

  28. @ stefano il 14enne: Ti capisco e ti capisco eccome e ti vorrei aiutare… ti consiglio di trovare qualcuno con cui tu ti possa confidare … tua madre sarebbe la prima persona con cui dovresti provare… se poi non ti riesce vai da un altra persona… ed un altra e un altra ancora ma che siano fidate… Di cui tu sappia di non dover temere nulla… gentaccia in giro penso che lo sai ce ne a bizzeffe… ma non ti scoraggiare ce la puoi fare ce l’abbiamo fatta tutti io mi dico sempre che sono arrivato a 42 anni e alla tua età pensavo e piangevo di farla finita eppure ho vinto io rimanendo e ora “vivo” per fare di tutta questa mia sofferenza passata un “arma” per “combattere” l’ingiustizia non solo dei gay ma di tutti gli esseri umani anche di chi ci da contro! Io non credo in Dio come ho gia detto ma ho dei credenti in Dio il pieno rispetto e ppure mi ritrovo ad essere emarginato da molti credenti eppure non demordo io ho la pace che scorre nelle vene, l’amore che scorre nelle vene, la compassione… e non demordo mai e mi sento forte e sicuro che nessuno mai mi potrà abbattere perché io lo impedirò come ho sempre fatto… Sono stato più astuto dell’astuto… ho saputo aspettare ed ora ho il mio riscatto ma il mio riscatto non è ira , odio, ma amore e voglia di pace e tranquillità… e se sono su questo sito e per trovare ancor più pace e amore verso chi crede in questi valori ma non mi accetta perche non sono credente e perciò un diverso… non bastava il mio esser gay ora anche sentirmi diverso tra i “diversi”? … è no! … Basta doversi sempre schierare con chi è come te Gay Buddisti con Gay Buddisti e Gay Cattolici con Gay Cattolici… e che bip… Basta! Siamo esseri umani e le religioni devono unire e non disunire.. ma sopratutto siamo esseri umani e se qui già su questo sito non facciamo che farci la guerra … non mi sembra carino proprio per niente… con le lacrime agli okki vi dico … Facciamo sto cavolo di viaggio insieme Tutti senza distinzioni e pregiudizio alcuno … Questo scritto doveva essere indirizzato a stefano il 14enne e invece il mio cuore si è gonfiato di tanta compassione che mi stupisco di come io possa contenerla tutta e sono qui in un misto di lieve e dico lieve rabbia e immenso amore e con gli okki fradici di lacrime da non vedere più la tastiera e di tanto in tanto mi asciugo gli okki… Smettiamola “tutti” qui e ovunque di sbatterci le “porte ” in faccia e lo dico a me compreso perchè chiedo a voi la possibilità di regalarmi un vostro “sano confronto” che possa far crescere in me ancora più fiducia e ancora più capacità e saggezza per migliorare davvero il mondo mio, tuo, nostro e di tutti in cui viviamo… dicendo solo basta così non mi va e allora uniamoci da essere umani senza partiti e senza un solo credo ma mille credo che poi sia fatto di AMORE;COMPASSIONE,RISPETTO… sonno millenni che si dice che ci vuol tempo…è ora che ci muoviamo tutti a dirlo e ci sosteniamo con forza tra di noi e invece c’è caos e timore… timore di non essere all’altezza… chi è un essere umano per essere all’altezza di sopraffarmi, che diritto ha, chi è lui più di me?…non posso star qui e pregare Dio io credo che se Dio ci fosse vorrebbe vedere le azioni… io credo che se esistesse Dio sarebbe simile a noi, in un momento di rabbia irrefrenabile ci avrebbe spazzato via da un pezzo… Eppure starebbe ancora li a guardarci… dobbiamo proprio fargli schifo per non muovere un dito e allora mi dissi che Dio non poteva esistere non era un essere buono… e io sono più che certo che l’uomo è un essere buono e da qualsiasi posto veniamo noi tutti siamo fatti di pura bontà e cattiveria… 50 e 50 si! Angelo e Demone… Angeli e Demoni… con la sola consapevolezza di poter decidere quale parte di noi adoperare e nel tempo l’uomo a scelto il male… e quando il male ci “logora” sotto tutte le sue forme … noi siamo pronti a pregare perché qualcosa o qualcuno ci tolga da quel dolore da quel male e non capiamo che siamo noi a dover agire e cambiare le cose … partendo da dove?… Da noi stessi solo e solamente da noi stessi…la legge siamo noi quelli che dobbiamo farci sentire ma non con violenza ma con saggezza!!!
    e invece anche parte di noi gay sono idioti!!!
    non è tanto un problema di gay o meno ma di comunicabilità di cui manca in generale la società …
    se di ogni problema che abbiamo facessimo tesoro e “meditassimo” in merito a ciò che ci fa soffrire riusciremmo a sconfiggere il nostro dolore e capire quello degli altri anche senza doverlo vivere per forza sulla nostra pelle!
    questo è quello che penso io!
    e molti mi danno contro ma è così… si chiama compassione e cioè immedesimarsi negli altri …non è difficile io ce l’ho fatta!!!!!!!
    Io credo che il mondo stia migliorando come consapevolezza intendo ovvero l’uomo stia cambiando e migliorando in questa consapevolezza e ci voglio credere…la gente si stà muovendo e questo mi rende felice…. la gente è in forte ripresa…
    ma le istituzioni sono il pericolo!!!
    chi dice di avere la verità!
    la verità è solo in noi… e la cosa più straordinaria è che la verità è la stessa dentro ognuno di noi….
    é un misto tra dentro e fuori ma dentro i pezzi combaciano tutti… fuori no o almeno prima devono combaciare dentro e poi si possono far combaciare anche fuori…Ho scritto molto… forse troppo… sarò visto come un folle? Un pazzo? Non importa io ci provo costo quel che costi… Con affetto tanto immenso da non aver pensiero abbastanza che riesca a contenerlo ma son certo che vi sia, vi abbraccio tutti e vi stringo al cuore, Johnny.

  29. Ciao sono Antonio ho ventotto anni e sono fidanzato,quando esco con il mio compagno nessuno se ne accorge della nostra omosessualità…abbiamo un viso cosi innocente e pulito che oscuriamo tutte le cattiverie di questa società.
    Nessuno ci potrà far morire dentro…
    (CON QUALCUNO A TUO FIANCO SEI PIU’ FORTE ANCHE TU!!!!) BY Antonio

  30. Caro Antonio,
    quello che dici mi sembra un po’ arrendevole, ecco.
    Vedi, anch’io sono fidanzato, anche se ultimamente vivo una relazione a distanza. Ma io mi pongo esattamente il problema opposto al tuo. Io non vorrei che la gente non si accorgesse della nostra omosessualità. In questo modo la fai passare come una cosa da nascondere, ciò che io non vorrei mai. Vorrei invece poter camminare mano nella mano con il mio ragazzo e baciarmi con lui in mezzo alla strada senza sentirci gli occhi addosso e senza essere additati. Io non avrei problemi, ma lui, il mio ragazzo, la pensa come te. Lui la tenerezza vuole che venga lasciata per i momenti di intimità.
    Tuttavia ti chiederei di moderare i termini, come “non sembriamo gay perché abbiamo un viso pulito ed innocente che oscuriamo le cattiverie..”. Ma scusa, la cattiveria in questione sarebbe l’essere gay?!? E il fatto che abbia la faccia innocente e pulita porta la gente a riconoscerti come etero?!?
    Qua stiamo facendo dei forti errori di valutazione e convinzione. Spero te ne stia rendendo conto.
    Un abbraccio.
    Marco

  31. Rispondo al sig Toffali Gianni, evidente psicopatico disturbato mentale: ammettilo che tu stesso sei omosessuale!!!

  32. ciao Chiara,
    amesso che la tua lettera sia vera, devo dire che tuo figlio è proprio fortunato ad avere una mamma come te.
    Ce ne fossero…
    Buona fortuna
    Giux

  33. Cara Chiara,

    ti faccio i miei complimenti…confermi lo stereotipo della madre mediterranea, ‘chioccia’ invadente e indiscreta che – come tu stessa dichiari – ‘sbircia’ nelle cose personali del proprio figlio (adulto, essendo 21-enne). Che sia il diario, certe foto nel cassetto o il cellulare, la sostanza dei fatti non cambia. E, non contenta di esserti arbitrariamente appropriata di una cosa così intima di tuo figlio, ti senti anche in diritto di stuzzicarlo perchè te ne renda conto lui personalmente.
    Se davvero vuoi il bene di tuo figlio, mettilo piuttosto in condizione di andarsene a vivere per conto suo e di farsi una vita autonoma.
    Secondo le sue personali esigenze (non secondo le convenzioni dominanti e le tue aspettative di mamma oggi-nonna domani). Questo Paese crescerà un po’ di più quando le madri impareranno a starsene al proprio posto e a lasciare i figli (adulti) liberi di vivere la loro vita. Pubblica e sopratutto privata

  34. Toffali Gianni…. Se legge ancora questa pagina io aspetto con ansia la sua risposta qui:

    http://www.ilmiogiornale.org/se-non-ora-quando-il-solito-lettore-bacchetta-le-donne-scese-in-piazza-e-non-solo-loro/comment-page-1/#comment-2585

    Non rispondendomi dimostra daverro di avere la coda di paglia, e sopra ogni cosa dimostra di essere un codardo. Dice che non intende essere democratico con gente come me…. Ma vede fino a prova contrari in italia vige per quanto mal messa una democrazia, e …. forse ancora un minimo di libertà per quanto riguarda la stampa e la critica. Quindi se queste cose non le stanno bene migri in pianta stabile tra le mura vaticane e li rimanga.
    In italia non si ha la voglia e non si vuole una Teocrazia se lo ricordi.

    A dimenticavo che la seguirò su ogni sito dove mi verrà segnalata una sua “EMERITA” CXXXXXA Vediamo se capisce l’allusione.
    E la spronerò a rispondermi al quesito postole nel link sopra citato, in modo che tutti capiscano e tutti vedano che razza di gente sta producendo la forza congiunta di questa chiesa e questo governo…. Si vergogni!!!

  35. Un solo commento per Chiara,che ha scoperto suo figlio omosessuale. Di altri commenti piu’o meno “cattivi” non dico nulla,non sono pertinenti all’argomento e comunque riflettono una asprezza che non mi sento di condividere,ma che denotano forse il disagio di chi scrive. Il Signore giudichera’,io non posso farlo,anche se certe espressioni come il citare San Paolo e in modo non esatto, none’il massimo del dialogo e del vivere civile.
    E’ sempre un trauma scoprire il figlio omosessuale per una madre,questo lo posso comprendere.anche in considerazione che anche il marito di Chiara lo era.
    Pero’,pero’ ,carissima Chiara, pur comprendendo il tuo disagio- io non sono genitore e quindi forse non posso compredere a pieno – mi domando e ti domando perche’ sei andata a frugare nelle cose private di tuo figlio? Non pensi che forse,con il tempo ,te lo avrebbe detto? e che ora non si fidera’ piu’ di te? Purtroppo accadono queste scoperte e vanno accettate come sono. Certo comprendo o mi sforzo di comprendere che un genitore sia in apprensione per il proprio figlio,ma credo che questo metodo sia quello meno indicato per continuare ad avere un dialogo. Non so come andra’a finire la cosa,perche’ solo Dio conosce il futuro ( o meglio davanti a Dio non esiste il tempo),ma e’ proprio una catastrofe avere un figlio gay? Io credo che, nonostante i vari condizionamenti della societa’,si siano fatti dei passi avanti e comunque non e’ la fine del mondo. Il Signore ci vuole bene tutti indistintamente e vuole la nostra salvezza, nonostante il “parere” contrario di alcuni ed e’ questo quello che conta. Forse ,permettimi,se fossi stata piu’ “discreta” sarebbe stato meglio,ma ormai quello che e’ fatto e’ fatto. Peccato pero’,io credo che hai perso una occasione,pur se con la migliore delle intenzioni, di avere tuo figlio “piu’ Vicino”,ma dico anche che a tutto c’e’ rimedio ,anche agli errori di genitori premurosi all’eccesso e iperprotettivi. Scusa la durezza delle parole,ma credo di potermelo permettere,perche’ potrei ,anagraficamente parlando,essere il nonno di tuo figlio., anche se sono omosessuale.. Auguri di cuore. Pier

  36. ciao chiara io sono mamma di 4 figli tutti e quattro con gusti sessuali differenti,mia figlia e’ lesbo,il minore e’ omosessuale,il medio e’ trans,e il grande che e’ senza lavoro l’altro ieri l’ho visto che masturbava il cane del vicino..ma non me ne faccio un problema, neanche mio marito anche se non sta tanto bene con la testa perche’ soffre di alcolismo.cmq non te ne fare un problema noi siamo persone fortunate abbiamo dei figli che ci vogliono bene la salute e’ quello conta ti auguro tanta gioia nella vita….auguri e dai un bacio da parte mia a tua figlia

  37. signora chiara penso che suo figlio cambia discorso perchè sente che non è il caso di parlarne, o non è il momento; è più una sua esigenza, una sua preoccupazione; come anche quella di ‘aiutarlo’ come dice lei.
    Dalle poche righe che dice, sembra come in tanti altri aspetti della vita dei figli giovani che difendono la loro vita privata dall’invadenza dei genitori. Magari suo figlio non è preoccupato e non ha bisogno di aiuto, o se lo è, troverà il modo di comunicare nel momento che la sentirà rilassata, non invadente

  38. Che disgusto leggere delle condanne….La Chiesa Catolica condanna il pecato, NON IL PECATORE. La Chiesa Catolica è Mater ed Magistra e trammite i sacramenti conduce la salvezza del popolo di Dio. Per crederci a quanto affermo,tennete a mente viva la parabola del Figlio Prodigo, in essa Gesu ci da la dimensione dell amore del Padre: mio filglio era morto e ora è vivo…Il Padre celeste ci ha creati e ci conosci uno ad uno nelle nostre limitazioni e poverta.Saremo giudicati per la Carita omessa.Da San Paolo, il da leggere, è il discorso sulla Carita….Pace e bene

  39. Salve a tutti mi chiamo Antonino, ho 15 anni ed si sono “gay” anche se non mi piace molto questa parola, comunque sarò breve..come tutti sto affrontando quel periodo di accettazione ma per lo più di confessione, confessione nel dire al mia madre che mi piacciono i maschi, mi ha mandato io ho sempre sospettato che lo sapesse e certe volte attaccava il discorse sento che probabilmente lo accetterà ma non ne sono per certo, ho solo molto ma molta paura nel dirlo, dentro di me c’è qualcosa che mi blocca e vorrei solo liberarmi!
    PS: Prego a chi non interessa di non rispondere, e sopratutto di non rispondere con insulti! perché non c’è assolutamente motivo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...